lunedì 28 giugno 2010

Forse mi è sfuggito qualcosa

A leggere i commenti che il giornalismo italiano sta sfornando per descrivere l'atteggiamento della Fifa nei confronti dei lievi errori arbitrali di ieri, non si sa se ridere o piangere. Tutti a parlare di comportamento "incomprensibile", "sconcertante", "vergognoso". In effetti criticare la proiezione delle immagini sui maxischermi è un gesto che va al di là non solo del più comune buonsenso, ma anche della comprensione umana. Ma a me questa storia suona fin troppo familiare. Davanti alla prova evidente, impossibile da confutare perché ottenuta con una tecnologia che non prevede interpretazioni, che un'ingiustizia è stata compiuta, l'organo chiamato a rispondere dell'ingiustizia, invece di rispondere, punta il dito sulla tecnologia che ha permesso di scovare l'ingiustizia. Assurdo. Sconcertante. Vergognoso. In pratica, quello che accade in Italia da quasi vent'anni a questa parte.
Per questo credo che la moviola potrebbe essere uno strumento molto utile ai giornalisti italiani. Chissà, forse riuscirebbero finalmente a vedere gli innumerevoli colpi a gamba tesa, i gestacci, gli insulti all'arbitro, le risse in campo che spalti inebetiti hanno visto scorrere davanti ai loro occhi. Chissà, forse questa volta scapperebbe dalle loro penne qualche parolina più forte e più giusta dei soliti "moniti", "cenni di disappunto" e "irritazione". Forse i tanti scribacchini specialisti nel cadere dal pero di fronte all'ennesimo provvedimento ad personam recupererebbero il loro equilibrio. "Perbacco, questo me l'ero perso, come ho fatto a non vederlo?", potrebbero finalmente esclamare in un sussulto di dignità.
Ma forse non vivrò abbastanza a lungo per poter vivere questo grande momento.

7 commenti:

  1. L'Italia è piena in egual misura di scribacchini e politicanti senza dignità, specialisti nel cadere dal pero...l'ultimo della serie dopo Scajola è quel tale Brancher.

    RispondiElimina
  2. Tanto quelli che negheranno l'evidenza ci saranno sempre.
    Sara

    RispondiElimina
  3. grazie Ale per il voto ....

    RispondiElimina
  4. @Bruno: figurati, è stato un piacere!

    RispondiElimina
  5. Non sarebbe male... vorrei rivedere al rallenty se quello che firma le leggi di B. è davvero Napolitano o un sosia. Meglio di no, sarei deluso!
    buona giornata ale

    RispondiElimina
  6. @Ernest: infatti, per quello non credo serva la moviola...

    RispondiElimina

Rispettate le regole del buonsenso e della civiltà, e una firma non guasta mai. Nascondersi dietro ad un "anonimo" è solo un modo per non prendersi la responsabilità di ciò che si dice.